Il segreto della felicità

La felicità è come il telecomando: lo perdiamo in ogni momento, impazziamo per cercarlo e spesso senza saperlo ci siamo seduti sopra…

Numerose ricerche, in particolare nell’ambito della psicologia positiva, arrivano a concludere che buona parte della percezione di felicità è questione di atteggiamento!

Martin Seligman, famoso in tutto il mondo per i suoi studi nel campo della motivazione e autore del libro “Imparare l’ottimismo”, ha elaborato addirittura un’equazione sulla felicità:

F= G+C+V

Dove F, la felicità appunto, è data dalla combinazione di fattori genetici (G), circostanze di vita (C) e volontà (V). L’ultimo fattore, la Volontà, è responsabile di circa il 40% della nostra percezione di felicità.
Ed è un bene! Perché il 40% è una bella fetta della torta ed è costituita da fattori su cui possiamo avere un certo controllo!

Si tratta infatti di come valutiamo e diamo significato alle esperienze che viviamo e alle situazioni che ci capitano. Di come ci poniamo di fronte al nostro passato e al nostro futuro. Di quanto piacere, gratificazione e soddisfazione riusciamo a trarre da ciò che facciamo, di quanto sappiamo gustare il momento presente. Si tratta di quanto viviamo con consapevolezza, sviluppando appieno le nostre potenzialità.

Abitudini e abilità che possono essere “allenate” o acquisite sfruttando le potenzialità plastiche del nostro cervello e modificando/rimuovendo gli ostacoli al “pensiero positivo”, alla salute e al benessere psicologico.

E che cos’altro è la felicità?

Ecco ora una storiella, liberamente tratta dal famoso libro di Paulo Coelho “L’Alchimista”, che ci svela il segreto della felicità…o almeno ci offre lo spunto per trovare il nostro personalissimo modo per essere felici!

Leggi l'articolo completo

Un giorno un mercante mandò il figlio ad apprendere il segreto della felicità dal più Saggio degli uomini, che viveva in un meraviglioso castello in cima a una montagna.

Il giovane entrò in una sala del castello che brulicava di ospiti. C’erano una tavola imbandita piena di delizie e un’orchestra che suonava dolci melodie. Il Saggio parlava con tutti, e il ragazzo dovette attendere più di due ore prima che fosse il suo turno.
Quando il ragazzo finì di spiegare il motivo della sua visita, il Saggio disse che in quel momento non aveva tempo di spiegargli il segreto della felicità. Gli suggerì allora di fare un giro per il palazzo e di tornare dopo due ore. Consegnandogli un cucchiaino da tè su cui versò due gocce d’olio, gli chiese il favore di portarlo con sé, pregandolo di fare attenzione a non versare l’olio.

Il ragazzo cominciò ad aggirarsi nel palazzo, salendo e scendendo le scalinate, con gli occhi sempre fissi sul cucchiaino. Dopo due ore si ripresentò al cospetto del Saggio.

Questi gli domandò se avesse potuto ammirare gli splendidi arazzi e i Giardini creati dal Maestro dei Giardinieri o le magnifiche pergamene nella biblioteca…. Ma il ragazzo, vergognandosi, dovette ammettere di non aver visto nulla di tutto quello splendore, avendo avuto come unica preoccupazione quella di non versare l’olio!

Il Saggio, allora, lo invitò a tornare indietro e a osservare le meraviglie del mondo presenti nella sua dimora. Il ragazzo, rincuorato, riprese a vagare nel palazzo soffermandosi a osservare la raffinatezza delle opere d’arte, i giardini, le montagne circostanti, la bellezza dei fiori… Tornato al cospetto del Saggio, riferì con dovizia di particolari tutto ciò che aveva osservato e apprezzato.

“Ma dove sono finite le due gocce d’olio che ti avevo affidato?” – chiese il Saggio. Il giovane, guardando il cucchiaino, si accorse allora di averle versate. Il più Saggio dei Saggi allora gli disse: “Il segreto della felicità consiste nel guardare tutte le meraviglie del mondo senza mai dimenticare le due gocce d’olio nel cucchiaino”!

GD Star Rating
loading...

Dott.ssa Laura Caminiti

HR Consultant, specialista in selezione e formazione delle Risorse Umane Socia fondatrice, amministratrice e responsabile di PsicologiaOK EMAIL: caminiti.laura@gmail.com Sono una persona socievole e dinamica, aperta alle novità e al cambiamento. Da bambina ho sognato di fare il prestigiatore, il meccanico, lo scienziato, l’artista, il veterinario...poi a un certo punto mi sono accorta che mi piaceva osservare le persone. Così ho scelto la Psicologia e, poco più avanti nel percorso, ho conosciuto e mi sono innamorata della Psicologia del Lavoro e di tutto ciò che ruota intorno al settore delle Risorse Umane. Oggi sono una Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni iscritta all'Albo degli Psicologi della Regione Lazio (n° 18846). Specialista in valutazione, selezione e sviluppo delle Risorse Umane. Sono appassionata di nuovi media e coltivo questo interesse attraverso la redazione e diffusione di articoli di psicologia sul web. Sono una persona che ama darsi da fare, appassionata studiosa delle dinamiche umane, che ha fatto della valorizzazione delle Risorse Umane e della diffusione della cultura in ambito HR la sua missione. Ho avuto modo di confrontarmi anche con il mondo della ricerca e dell'elaborazione dei dati collaborando con importanti case editrici per progetti di adattamento e sperimentazione di test per l’assessment psicologico. In passato ho accumulato una buona esperienza nei servizi educativi e di comunità, principalmente rivolti all'infanzia ma anche alle famiglie in situazione di disagio sociale. La mia frase preferita: “Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde” (Alessandro Baricco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi